0

Scenari digitali

agosto 12th, 2016 / / categories: Scenari digitali /

imagetutorial

Pubblico, di seguito, alcuni tutorial che ho prodotto in qualità di animatore digitale.

Riguardano argomenti diversi e sono un lavoro in divenire. Sono, ovviamente gratuiti e liberamente scaricabili, ma coperti comunque da licenza Creative Commons CC BY-NC-ND.

Dropbox e repository: Scenari_Digitali_DropBox

Blog didattici: Scenari_Digitali_Blog_Didattici

Licenze d’uso ai tempi del Web: Scenari_Digitali_Licenze

Licenza Creative Commons

1

Volando nella letteratura

gennaio 24th, 2016 / / categories: Volando nella letteratura /

copertinavolando

Quattro anni dopo Napolimagia, vede finalmente la luce una mia nuova narrativa. Sempre per Medusa Editrice, infatti, è appena uscito dalla tipografia Volando nella letteratura. Si tratta di un racconto molto sui generis, che nasce come un fantasy, ma in realtà è un viaggio tra le opere di alcuni dei massimi autori della nostra letteratura.

I tre adolescenti che ne sono protagonisti (Luisa, Tommy e Michele), nella migliore tradizione del genere, passano attraverso una porta fatata, ma invece che a Narnia o nella Terra di Mezzo, si trovano a viaggiare nell’Inferno di Dante, nella Napoli di Boccaccio, nella Firenze di Galileo, a Milano, con Parini e Manzoni; e ancora sulla Luna, con Ariosto, a Gerusalemme, insieme ai cavalieri crociati di Torquato Tasso, e perfino sul colle vicino a Recanati, tanto caro a Giacomo Leopardi. Lo scopo del viaggio è trovare un libro molto speciale, un libro che non predice il futuro, ma lo costruisce. Ad aiutarli ci sarà la più amata delle creature fantastiche: Pegasus, il cavallo alato.

Ho pensato, tempo fa, che un libro siffatto avesse i numeri per avvicinare i ragazzi ai classici in maniera divertente, ma senza rinunciare al carico di profondità che i nostri grandi autori comportano. E così eccoci qua: il libro è servito.

Ringrazio l’Editore per avermi concesso di stamparlo. Un ringraziamento speciale va a Matteo Speraddio, per avermi incoraggiato a finirlo. E un grazie anticipato rivolgo ai colleghi e agli alunni che vorranno riservare ad esso – spero – un po’ di benevolenza. :-)

Invalsi_Seconde_2015  Invalsi_Terze_2015

 

Sono stati appena pubblicati, per i tipi di Medusa Editrice, i miei nuovi testi di Simulazioni per la preparazione alla Prova nazionale Invalsi di Italiano. Si tratta di due volumi destinati, rispettivamente, alle classi seconde e terze di scuola media, che riflettono, per molti aspetti, i precedenti. Le prove sono state progettate tenendo presente, da un lato, l’ultimo documento programmatico pubblicato dall’Invalsi (Quadro di riferimento della prova di Italiano. La prova di Italiano nell’obbligo di istruzione), nonché i Rapporti tecnici dei risultati, dall’altro le nuove Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione.
Mi sono sforzato di costruire strumenti agili, che coprano le tipologie tipiche di quesiti proposti nelle prove reali: quesiti a risposta chiusa (a scelta multipla, a scelta multipla complessa, matching, cloze a scelta multipla) e quesiti a risposta aperta univoca o articolata. Anche le competenze di lettura, di riflessione sulla lingua madre e le tipologie testuali prescelte derivano direttamente dal Quadro di riferimento.
Rispetto alle mie precedenti e analoghe opere, ho cercato di dare maggiore spazio al testo espositivo, largamente maggioritario nell’esame di Stato. Sono presenti, del resto, anche testi descrittivi e argomentativi, oltre, naturalmente, a quelli letterari, contenuti in tutte le simulazioni. Insieme ai testi continui, è stato dato ampio spazio a quelli non continui e misti.
Ho cercato, inoltre, di calibrarne al meglio la difficoltà. Va sempre tenuto presente, comunque, che se da un lato occorre evitare di creare ansie con testi e quesiti troppo complessi o simulazioni molto lunghe, va anche scongiurato il pericolo opposto, cioè fornire un’idea edulcorata della Prova nazionale. Essa, com’è ben noto ai docenti, ha una complessità tale da coprire tutti i livelli di competenze e va sempre tenuto presente che a voti alti corrisponde una notevole precisione in un alto numero di risposte.
Per il resto, il volume si inserisce in una prassi ampiamente consolidata, che privilegia tematiche adatte all’età, che cercano di lanciare messaggi positivi, con una ricaduta anche sul piano educativo. I brani, inoltre, sono collegati ad argomenti di studio largamente presenti nei piani di lavoro disciplinari delle classi di riferimento.

0

Filastrocca del prima e del poi

novembre 16th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

UovoGallina

Per evitare un cortese diniego,

si dice Grazie e dopo Prego.

In qualunque paese del mondo,

troverai il primo, poi il secondo;

Leggi tutta la filastrocca

0

Per colpa di un accento

novembre 11th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

accentiimmagine

Uscendo di casa, il buon Niccolò,

per distrazione gli accenti scordò.

Invece di dare il pranzo al papà,

al Papa portò la zuppa e i babà.

Leggi tutta la filastrocca

0

La cioccolata

novembre 11th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

cioccolato300x190

Cioccolata, cioccolato, cioccolatte, cioccolò!

Mangiare sano si deve, però,

dopo la pasta con la patata,

voglio un pochino di cioccolata.

Leggi tutta la filastrocca 

0

Il Re degli Scacchi

novembre 9th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

scacchi

Il Re degli Scacchi della squadra nera,

guardando un mattino la grande scacchiera,

«Che noia!» si disse. «La pace mi stanca.

Mi va di distruggere la squadra bianca.»

Leggi tutta la filastrocca

0

L’amico

novembre 9th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

amiche

Il Dottor Pizzichettoni, Cavaliere del Lavoro,

tornò un giorno dall’Olanda con le tasche piene d’oro.

«Che gran gioia proveranno, nel vedermi i miei paesani!»

s’illudeva il Cavaliere. «Faran festa oggi e domani…

Leggi tutta la filastrocca

0

Filastrocca di uguale e diverso

novembre 9th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

fiori-dai-mille-colori

Alta è la quercia,

basso il birillo,

lunga la coda de coccodrillo…

 Leggi tutta la filastrocca

0

Simulazioni Invalsi classi seconde

maggio 25th, 2014 / / categories: Simulazioni Invalsi /

copertina_small

La scelta di pubblicare un testo di simulazioni per la classi seconde di scuola secondaria di primo grado deriva dall’esigenza, manifestata da molti docenti, di assicurare agli alunni continuità formativa nel cammino che porta all’esame di Stato. Attualmente, infatti, le prove Invalsi vengono realizzate nelle classi prime e terze e tendenzialmente, nell’anno intermedio, i ragazzi si trovano di fronte a un’assenza di strumenti editoriali utili ad esercitarsi. Questo testo aspira a colmare tale vuoto. Esso si aggiunge agli altri due volumi pubblicati dallo stesso Editore, creando un’opera completa che accompagna gli studenti in tutto il cammino della scuola media.
Non esistendo prove ufficiali per la classe seconda, si è scelta una metodologia tesa ad agire su competenze intermedie. Nelle simulazioni, per esempio, sono presenti quesiti sulla sintassi della frase e su semplici figure retoriche. Inoltre sono stati scelti generi letterari vicini alla didattica nelle classi seconde (fantasy, umoristico, avventura, autobiografia, ecc.) e brani non letterari inerenti argomenti prossimi ai piani di lavoro generalmente svolti nelle stesse (l’Europa, la letteratura italiana delle origini, la storia moderna, ecc.)
- Le prove da 1 a 6 contengono quesiti relativi a un testo letterario, a un testo informativo-espositivo e una sezione grammaticale.
- Le prove 7-8 contengono quesiti relativi a un testo letterario, a un testo conativo o argomentativo e una sezione grammaticale.
- Le prove 9-10 contengono quesiti relativi a un testo letterario, a un testo descrittivo e una sezione grammaticale.
I generi letterari utilizzati   sono in linea con l’età: brani di autori italiani di chiara fama, tratti da racconti di fantascienza, fantasy, umoristici, autobiografici, ecc. I testi non letterari, di fonti molto varie, sono legati alla storia moderna, alla letteratura italiana delle origini, a ricerche di fonte ministeriale o di enti che operano a favore dei ragazzi, dell’ambiente, della salute. Si è avuta cura di selezionare testi che, oltre ad avere un utilizzo tecnico-formativo, proponessero anche messaggi e valori positivi, in una corretta ottica educativa.

(altro…)