0

Filastrocca del prima e del poi

novembre 16th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

UovoGallina

Per evitare un cortese diniego,

si dice Grazie e dopo Prego.

In qualunque paese del mondo,

troverai il primo, poi il secondo;

Leggi tutta la filastrocca

0

Per colpa di un accento

novembre 11th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

accentiimmagine

Uscendo di casa, il buon Niccolò,

per distrazione gli accenti scordò.

Invece di dare il pranzo al papà,

al Papa portò la zuppa e i babà.

Leggi tutta la filastrocca

0

La cioccolata

novembre 11th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

cioccolato300x190

Cioccolata, cioccolato, cioccolatte, cioccolò!

Mangiare sano si deve, però,

dopo la pasta con la patata,

voglio un pochino di cioccolata.

Leggi tutta la filastrocca 

0

Il Re degli Scacchi

novembre 9th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

scacchi

Il Re degli Scacchi della squadra nera,

guardando un mattino la grande scacchiera,

«Che noia!» si disse. «La pace mi stanca.

Mi va di distruggere la squadra bianca.»

Leggi tutta la filastrocca

0

L’amico

novembre 9th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

amiche

Il Dottor Pizzichettoni, Cavaliere del Lavoro,

tornò un giorno dall’Olanda con le tasche piene d’oro.

«Che gran gioia proveranno, nel vedermi i miei paesani!»

s’illudeva il Cavaliere. «Faran festa oggi e domani…

Leggi tutta la filastrocca

0

Filastrocca di uguale e diverso

novembre 9th, 2014 / / categories: Filastrocche anzichennò /

fiori-dai-mille-colori

Alta è la quercia,

basso il birillo,

lunga la coda de coccodrillo…

 Leggi tutta la filastrocca

0

Simulazioni Invalsi classi seconde

maggio 25th, 2014 / / categories: Simulazioni Invalsi /

copertina_small

La scelta di pubblicare un testo di simulazioni per la classi seconde di scuola secondaria di primo grado deriva dall’esigenza, manifestata da molti docenti, di assicurare agli alunni continuità formativa nel cammino che porta all’esame di Stato. Attualmente, infatti, le prove Invalsi vengono realizzate nelle classi prime e terze e tendenzialmente, nell’anno intermedio, i ragazzi si trovano di fronte a un’assenza di strumenti editoriali utili ad esercitarsi. Questo testo aspira a colmare tale vuoto. Esso si aggiunge agli altri due volumi pubblicati dallo stesso Editore, creando un’opera completa che accompagna gli studenti in tutto il cammino della scuola media.
Non esistendo prove ufficiali per la classe seconda, si è scelta una metodologia tesa ad agire su competenze intermedie. Nelle simulazioni, per esempio, sono presenti quesiti sulla sintassi della frase e su semplici figure retoriche. Inoltre sono stati scelti generi letterari vicini alla didattica nelle classi seconde (fantasy, umoristico, avventura, autobiografia, ecc.) e brani non letterari inerenti argomenti prossimi ai piani di lavoro generalmente svolti nelle stesse (l’Europa, la letteratura italiana delle origini, la storia moderna, ecc.)
- Le prove da 1 a 6 contengono quesiti relativi a un testo letterario, a un testo informativo-espositivo e una sezione grammaticale.
- Le prove 7-8 contengono quesiti relativi a un testo letterario, a un testo conativo o argomentativo e una sezione grammaticale.
- Le prove 9-10 contengono quesiti relativi a un testo letterario, a un testo descrittivo e una sezione grammaticale.
I generi letterari utilizzati   sono in linea con l’età: brani di autori italiani di chiara fama, tratti da racconti di fantascienza, fantasy, umoristici, autobiografici, ecc. I testi non letterari, di fonti molto varie, sono legati alla storia moderna, alla letteratura italiana delle origini, a ricerche di fonte ministeriale o di enti che operano a favore dei ragazzi, dell’ambiente, della salute. Si è avuta cura di selezionare testi che, oltre ad avere un utilizzo tecnico-formativo, proponessero anche messaggi e valori positivi, in una corretta ottica educativa.

(altro…)

simulazioni

Medusa Editrice ha pubblicato due miei fascicoli di simulazioni per la Prova Invalsi di Italiano, uno per le prime e uno per le terze di Scuola secondaria di I grado. Di seguito una descrizione.
__________________________________________________
L’opera è composta da due volumi, uno destinato alle classi prime e uno alle classi terze di scuola media, contenenti entrambi dieci simulazioni complete, nonché da due guide per i docenti.
Le simulazioni hanno la struttura tipica delle prove nazionali e sono state pensate per realizzare esercitazioni in classe o a casa, nel tempo canonico di 75 minuti. Esse hanno, inoltre, le seguenti caratteristiche:
– utilizzo di testi adatti all’età e al corso di studi dei ragazzi, anche in considerazione delle programmazioni disciplinari generalmente svolte nelle classi di riferimento;
– impiego di almeno due testi per prova, di cui uno letterario e uno scelto in aderenza alle indicazioni del Quadro di riferimento per l’Italiano;
– presenza di una quantità e di tipologie di quesiti in tutto e per tutto analoghe a quelle delle prove nazionali;
– presenza, in ogni prova, oltre che di quesiti singoli, anche di quesiti multipli, che presentano diversi item;
– competenze in linea con il lavoro di revisione delle Indicazioni nazionali per il curricolo, realizzato recentemente;
– presenza calibrata dei diversi “aspetti” relativi alla lettura, segnalati dall’Invalsi.
I volumi sono corredati, inoltre, da ampi materiali on-line, liberamente scaricabili all’indirizzo www.medusaeditrice.it e riguardanti, tra l’altro: tipologie di testi delle prove Invalsi e loro caratteristiche, modalità di svolgimento delle prove, tecniche di lettura, tipologie di quesiti, corretto utilizzo dei tempi, ecc.

Più nello specifico, i volumi sono strutturati come descritto di seguito.  (altro…)

0

Piomastrogiacomo.it

maggio 25th, 2014 / / categories: Generali /

pio_mastrogiacomo

Segnalo il Museo virtuale di Pio Mastrogiacomo, padre dell’amico Pasquale. Pio Mastrogiacomo, scomparso qualche anno fa, oltre che docente di discipline artistiche, è stato fine pittore, scultore, disegnatore, ceramista.

Sul sito, raggiungibile cliccando sull’immagine oppure qui, è presente una vasta rassegna di opere dell’artista, originario di Acerno, nel Salernitano.

mirac3

Prendi un manipolo di scugnizzi cui bastano delle vecchie casacche da calcio per sentirsi una “squadra”, aggiungi storia a volontà, che trasuda dalle antiche mura di tufo delle case del quartiere, dosa una quantità di pietas, stratificata nei gesti e nei pensieri della gente di questi luoghi. Mescola tutto sul basolato dei vicoli, insieme alla gioia, alla coralità, all’infinita lotta tra il bene e il male, alla cocciutaggine con cui la giovinezza vuole guardare alla vita con occhi stupefatti e creativi.

Il risultato sarà una novella tipicamente surreale, in cui l’odierno si mescola all’antichissimo, il coraggio dei giovani del nostro tempo fa eco a quello di uomini venuti, in tempi remoti, dal Vicino Oriente e dall’Africa, a portare parole di speranza per un mondo nuovo.

Sullo sfondo le meraviglie archeologiche – prime fra tutte le Catacombe di San Gennaro e San Gaudioso – di un Rione che, come pochi, rappresenta la voglia di riscatto, la straordinaria vivacità culturale, le meraviglie e le contraddizioni di una città eterna.

La magia scorre in questa storia come pioggia di primavera sui tetti, ne percorre ogni rigo, fino al finale coi fuochi d’artificio, raccontato con occhi commossi e, anch’essi, stupefatti.